“Pasqua è la festa in cui Cristo asciuga le lacrime di ogni volto”

josyfslipyj

1955. Già da dieci anni il vescovo ucraino Josyf Slipyj era imprigionato nei lager sovietici, vittima della persecuzione stalinista contro la chiesa cattolica. Nonostante privazioni e umiliazioni di ogni specie, la fedeltà di Josyf Slipyj a Cristo e alla Chiesa Cattolica si dimostrò incrollabile. La sua testimonianza di fede e di carità fu di conforto per tanti compagni di prigionia. Trovò il modo anche di far pervenire all’esterno, in alcune occasioni, dei messaggi per i fedeli. Uno di questi messaggi ha per tema la Pasqua…

«Il pane della Pasqua sia per voi chiarissimo motivo di vittoria e trionfo sulla morte, sul peccato e su tutti i mali e fortifichi la vostra irremovibile fede nella invincibilità di Cristo, trionfatore di tutti i nemici …
Il tempo della Quaresima, se vissuto convenientemente, conduce alla certezza … introduce e prepara alla Pasqua di Risurrezione. Per questo cessate di piangere e di essere tristi, voi che siete afflitti e oppressi, raddrizzate le spalle ricurve, illuminate i vostri volti bui, siate pieni di gioia e felici, perché la Pasqua è la festa in cui Cristo asciuga le lacrime di ogni volto»

(Giovanni Choma, Josyf Slipyj p. 123)

Advertisements
Explore posts in the same categories: Uncategorized

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: